Termometro a contatto: migliori prodotti di Gennaio 2021, prezzi, recensioni

Se sei alla ricerca del miglior termometro a contatto, sei nel posto giusto. In questa guida troverai tutte le indicazioni utili per acquistare un ottimo prodotto da adoperare in casa o ovunque ti serva. I termometri a contatto sono le tipologie più tradizionali per misurare la temperatura corporea. Pertanto troverai molti prodotti che faranno al caso tuo, sia nei negozi fisici che negli store online. Prosegui nella lettura per conoscere tutte le caratteristiche.

Termometro a contatto: cos’è e come usarlo

Il termometro è lo strumento medico più indicato per misurare la temperatura corporea e quindi la presenza di una febbre. I termometri in realtà sono delle ottime soluzioni anche per misurare la gradazione degli oggetti, sia solidi che liquidi.  Disporre di questi apparecchi in casa è un vero e proprio punto in più per tutta la famiglia.

I termometri d’altronde, soprattutto quelli a contatto, sono dei piccoli bastoncini che si possono riporre comodamente in un comodo astuccio. Si tratta di dispositivi poco spaziosi, potremo infatti portarli con noi ovunque andiamo, ad esempio nei viaggi o anche al lavoro.

Il termometro può essere quindi di due tipologie, a contatto e senza contatto. Quest’ultimi sono dei modelli innovativi che servono principalmente alle attività commerciali per misurare la temperatura ad una grande quantità di persone. Il fatto che non prevede alcun contatto, significa che si evita la dispersione di un virus contagioso. Tuttavia si tratta anche di prodotti ideali se occorre effettuare una misurazione molto rapida. In soli 2 o 3 secondi il termometro a contatto riesce a misurare la gradazione.

Il termometro a contatto invece è l’ideale per una situazione più casalinga. Può essere considerato infatti un dispositivo medico personale da usare solo in famiglia. Questi prodotti possono essere messi sotto l’ascella, sulla lingua oppure nel retto per effettuare le valutazioni. In commercio esistono varie tipologie di termometro a contatto, da quelli tradizionali a quelli digitali moderni.

Scopriamo insieme quali sono i migliori modelli di termometro a contatto che potrai acquistare nei vari negozi.

Termometro a contatto in vetro

I termometri a contatto in vetro sono i modelli più comuni che troveremo in circolazione. Si tratta dei sostituti dei vecchi termometri al mercurio, ormai considerati fuori legge dal 2009 perché composti di una sostanza considerata tossica e pericolosa.

Il termometro a vetro è un semplice bastoncino in vetro, viene spesso denominato anche termometro a gallio o a galinstano. Si tratta dei migliori prodotti in circolazione proprio perché sono conosciuti per la loro estrema affidabilità e precisione.  Da alcuni anni il termometro a vetro è composto da una lega di metalli poco inquinante e meno tossica, il galinstano.

Dunque all’interno di questo modello troveremo un liquido. Quando viene misurata la temperatura, il termometro sfrutta il fenomeno della dilatazione termica dei corpi, e quindi dei liquidi, per la misurazione. Avviene un contatto tra il serbatoio del liquido e la superficie che si sta misurando. Per stabilire il contatto occorre mantenere la posizione del termometro per qualche minuto. Quando poi è terminata la misurazione e si vuole scaricare il dispositivo, occorre agitare il prodotto per rimandare il galinstano nel suo serbatoio, ovvero nel bulbo.

Il termometro a vetro può essere usato per misurare la temperatura per via ascellare, rettale o orale, ma mai auricolare. Questi modelli hanno molti aspetti positivi, hanno un basso impatto ambientale e sono molto più precisi dei modelli digitali. Tuttavia la loro fattezza in vetro potrebbe rappresentare uno svantaggio dato che sono molto fragili se cadono. Inoltre i tempi di misurazione risultano piuttosto lunghi rispetto ai modelli digitali. Se occorre misurare la temperatura ai bimbi potrebbe volerci un po’ di pazienza.

Migliori termometri a vetro: le marche

Il termometro a vetro è considerato uno dei prodotti più acquistati anche perché si colloca in una fascia di prezzo molto bassa accessibile a tutti. Si tratta infatti dei migliori modelli analogici in circolazione presente in ogni casa.

Giudicato positivamente è il termometro a vetro Ceroxmed, si tratta di un semplice prodotto efficace che necessita di un po’ di forza per farlo scaricare. Ma comunque questa è la prerogativa di ogni termometro al galinstano. In qualche minuto potrete effettuare la vostra misurazione, la quale risulterà sempre estremamente efficace.

Un altro ottimo termometro analogico molto acquistato è quello del brand EVOLU, ma anche quello di Linea F di Angelini. Con una decina di euro potrete portarvi a casa un termometro efficace e adatto anche a bambini.

Termometro a contatto digitale: le caratteristiche

Il termometro digitale, conosciuto anche come termometro elettrico, è un altro modello a contatto molto utilizzato in casa. Si tratta di un’alternativa ai modelli tradizionali al vetro ed hanno un sistema di lettura non analogico, bensì digitale.

Il termometro elettrico sfrutta un sensore per la misurazione della temperatura, ovvero il termistore, alimentato dalla corrente elettrica. Il termistore è un resistore che varia in base alla temperatura. Infatti con il variare della temperatura anche il sensore subisce un cambiamento nella resistenza elettrica. Attraverso un circuito elettronico, le variazioni vengono convertite in cifre che sono poi visualizzate su un display.

Il termometro digitale infatti ha sempre la forma di un bastoncino ma dispone anche di pulsanti e soprattutto di un piccolo schermo. Sullo schermo sarà visualizzabile la temperatura misurata. Di solito si tratta di modelli in plastica. Sono molto facili da usare, basterà pigiare il pulsante d’accensione per avviare la misurazione.

Il tempo di misurazione è di circa 3 minuti, molto di meno quindi dei termometri a vetro. Di solito c’è una segnalazione acustica che ci avvisa della misurazione completata. I termometri digitali possono essere usati sempre per bocca, per ascella, per retto e anche per fronte.

A differenza dei termometri analogici, quelli digitali dispongono di molte più funzioni. Ad esempio riescono a registrare le varie misurazioni per poter osservare l’andamento della propria febbre. L’unico svantaggio di questi modelli è che sono più costosi e vengono alimentati a batterie. Pertanto occorre acquistare degli appositi alimentatori ed averne un paio di riserva.

Migliori termometri digitali: le marche

Se volete acquistare dei termometri digitali dovete sapere che più alta è la precisione del prodotto e più esso avrà un costo maggiore. Infatti sul retro della confezione potrete osservare il tasso di precisione del termometro. Se supera un livello di 0,1 °C significa che la valutazione sarà estremamente precisa. Ma scopriamo quali sono i migliori modelli in circolazione da acquistare negli store online o nei negozi fisici.

Ad una fascia di prezzo molto bassa, meno di 10 euro, potrete acquistare degli ottimi termometri digitali del brand Adoric. Si tratta di prodotti a lettura rapida che in soli 10 secondi vi forniranno dei precisi risultati. La punta del prodotto è molto flessibile ed è in silicone. Si tratta di una parte molto morbida, comoda, antiscivolo ed impermeabile.

La sua estrema comodità fa sì che i termometri Adoric siano l’ideale per i bambini. Infatti dimenticatevi di passare ore della vostra giornata a raccogliere i vetri del termometro a terra. I termometri digitali Adoric se cadono non si rompono! Il display dei prodotti è retroilluminato e si può leggere anche al buio. Inoltre possono registrare fino a 10 temperature per monitorare i dati della febbre. Si spegne automaticamente dopo un tot di minuti di inutilizzo.

Un altro ottimo articolo giudicato positivamente sul web è il termometro digitale AIESI. Si tratta di un brand che produce ottimi termometri professionali adatti a bambini e adulti. E’ un prodotto ad alta precisione con una sonda sull’estremità ed un display per la lettura dei valori. In un solo minuto potrai ottenere i tuoi valori sulla temperatura. Il costo si aggira tra i 5 euro e i 10 euro.

Classe 1993, laureata in Lingue e in Giornalismo e nata a Roma. Da sempre sono un’appassionata di scrittura in ogni sua forma: dalla cronaca all’attualità, dalla tecnologia fino all’ambito sanitario. Ho lavorato come soccorritore volontario e sono interessata a tutto ciò che riguarda la cura della persona e la prevenzione. Approfondire le tematiche è il mio unico credo, prima di tutto c’è sempre la Scoperta.

Back to top
menu
sceltatermometro.it