Quali sono le migliori marche di termometri digitali? Migliori prodotti e costi

Se vuoi conoscere quali sono le migliori marche di termometri digitali, in questa guida andremo subito al sodo per illustrartele tutte. Non ci perderemo in giri di parole e ti mostreremo subito i migliori modelli da acquistare nei negli store online o nei negozi fisici. Scoprirai quali sono le varie categorie di termometri da acquistare per portarti a casa un prodotto adatto alle tue esigenze.

Termometri digitali: vari modelli

In commercio troveremo vari modelli di termometri digitali e prima di iniziare a visionare le migliori marche è opportuno mettere in evidenza le varie categorie. Questa selezione ci consentirà di scegliere con più cura il modello più indicato per le nostre esigenze. E allora cominciamo.

I termometri digitali sono i dispositivi medici moderni per misurare la temperatura sia dei corpi che degli oggetti liquidi e solidi. Con il tempo questi modelli innovativi si sono affermati nel mercato per sostituirsi ai tradizionali termometri al mercurio e al vetro. I modelli al mercurio sono stati vietati dal commercio dopo il 2004 quando è stato constatato che il mercurio fosse un metallo molto dannoso per l’organismo umano. Al suo posto sono stati realizzati i termometri al vetro contenenti gallio, un metallo meno pericolo del mercurio. Tuttavia si trattava sempre di dispositivi che misuravano la temperatura in molto tempo. Alcuni modelli impiegavano ben 8 minuti per misurare la febbre.

Proprio per tale motivo sono stati creati dei termometri che risultassero migliori nella rapidità e nella precisione della misurazione. I termometri digitali rappresentano proprio questa volontà d’innovazione. Si dividono in termometri digitali normali e in quelli ad infrarossi.

Termometri digitali: caratteristiche

I primi, i termometri digitali semplici, sono delle normali asticelle con un bulbo che funzionano a batteria. Si tratta di prodotti di piccole dimensioni che assomigliano molto ai modelli tradizionali solo che dispongono di un display dal quale visionare i valori.

Possono funzionare via ascellare, via rettale o via orale. Durante l’utilizzo dovremo sempre fare attenzione a mandare il bulbo ben a contatto con la cute della pelle. Se dobbiamo misurare la febbre per via orale, dovremo inserire bene l’asticella e posizionarla nella parte laterale della bocca a contatto con la radice della lingua. Questi termometri elettronici misurano la temperatura anche agli oggetti, solidi o liquidi.

Si tratta perciò di termometri a contatto, i quali prevedono il contatto diretto con il corpo da misurare. Dispongono di un sensore direttamente collegato con il display, rivelano la temperatura e poi riescono nel giro di qualche minuto a rappresentare il valore sul display. Si tratta anche del modello più comune in circolazione e quello più economico.

E’ realizzato in plastica ed ha una sondina che va igienizzata dopo ogni utilizzo per garantire un ottimo livello di pulizia. Quando la misurazione sarà completata saremo avvisati da una segnalazione acustica o luminosa sul display. Vengono considerati gli strumenti più affidabili per misurare la temperatura. Dietro la confezione potremo sempre controllare che il grado di precisioni superi gli 0,1 °C.

Migliori marche termometri digitali

Se volete acquistare le migliori marche di termometri digitali nei prossimi paragrafi vi daremo tutte le info più utili. Prima di scegliere il vostro modello ideale vi consigliamo sempre di far caso ad alcuni fattori importanti per l’acquisto di un termometro digitale. Dato che la precisione e l’affidabilità della misurazione è l’aspetto fondamentale di questi modelli, è opportuno valutare il bulbo, ovvero la componente più importante dell’apparecchio. Il bulbo infatti è il sensore del termometro, ovvero la parte che valuta la temperatura del corpo. Dovrete sempre far caso ad acquistare un modello che abbia un bulbo flessibile per far sì che aderisca perfettamente alla cute, anche alle cavità.

Tra le migliori marche di termometri digitali vi segnaliamo la marca Beurer. Si tratta del miglior brand se vuoi avere un dispositivo essenziale ed efficace. Questo termometro dispone di un ampio display ed è senza vetro e senza mercurio. L’asticella è in plastica ed ha una struttura impermeabile che si può disinfettare con facilità. Dispone anche del segnale acustico a fine misurazione e della funzione di spegnimento automatico quando non viene utilizzato per molto tempo. Il kit comprende anche un tappo di protezione ed una batteria sostitutiva. E’ dotato di una grande precisione nella misurazione, la punta può essere flessibile o rigida. Potremo trovare termometri Beurer sia a meno di 10 euro che intorno ai 50 euro, quindi potremo ritenerci soddisfatti per la varietà.

Se stiamo cercando dei termometri indirizzati ai bambini e ai neonati, occorre sapere che il noto brand per l’infanzia Chicco dispone di ottimi modelli digitali. Si tratta di un termometro digitale con il bulbo flessibile che può essere misurato sia per via rettale, impiegando 15 secondi, che per via ascellare, massimo 2 minuti di misurazione. E’ ideato per essere tollerato dal bambino e non arrecare alcun fastidio. La sonda ha una forma anatomica e le dimensioni sono molto ridotte. Questo modello può essere usato per via ascellare anche dagli adulti.

Termometri ad infrarossi: le caratteristiche

Il termometro ad infrarossi a differenza del modello digitale, sfrutta un tipo diverso di funzionamento. Per misurare la temperatura, questo modello sfrutta le radiazioni ad infrarossi emesse dalla pelle. Poi trasforma le radiazioni in segnali di tipo elettrico e li invia ad un processore per i risultati finali della misurazione.

Il termometro ad infrarossi può essere di due tipologie: quello senza contatto e quello auricolare. Il termometro senza contatto è quello frontale, ovvero il termoscanner, il modello simile ad una pistola. Si tratta di una tipologia di termometro che non necessita del contatto diretto con la superficie per effettuare la misurazione. Potrete misurare la febbre semplicemente puntando il termometro nella zona frontale, tra le sopracciglia, e premere il pulsante per avviare il calcolo.

Il termometro ad infrarossi auricolare invece, effettua la misurazione nella zona timpanica. Pertanto dovremo avvicinare la sonda all’orecchio per misurare la febbre. La punta della sonda dovrà sempre essere preriscaldata a circa 34 °C per non alterare i risultati.

Si tratta dei termometri più rapidi in circolazione poiché in un solo secondo riescono a stabilire la temperatura. Inoltre risultano molto igienici perché, soprattutto quelli senza contatto, non prevedono il tocco della pelle. Anche i modelli auricolari dispongono di cappucci da applicare sulla sonda tra una misurazione e l’altra.

Migliori marche termometri digitali ad infrarossi

Il marchio Braun ha a disposizione numerosi modelli di termometri digitali a infrarossi. In particolare vi segnaleremo il termometro auricolare. Questo modello per la misurazione timpanica dispone di un ampio display da cui potremo anche selezionare la fascia d’età. Se stiamo misurando la febbre ad un neonato, il termometro sarà avvisato. La forma del prodotto è ergonomica e pratica, è molto maneggevole e leggero.

Il display dispone anche di una luce notturna per effettuare le misurazioni durante la notte. Avremo anche un coprisonda per garantire l’igiene del prodotto. I modelli Braun di solito dispongono anche della funzione memoria per salvare le ultime misurazioni e tenere sott’occhio l’andamento della propria febbre. Del marchio Braun sono ottimi anche i modelli a distanza.

Un altro speciale brand per i termometri a distanza è Flower Das. Si tratta di un termometro dalle piccole dimensioni che può essere puntato ad una distanza di circa 5 cm dai corpi. I risultati della misurazione sono molto precisi e vengono rilevati in appena 5 secondi. Anche il marchio Boriwat soddisfa di molto le richieste degli acquirenti. E’ dotato di una tecnologia avanzata e dispone di un sensore che garantisce una misurazione davvero precisa. Anche per questo modello vi è l’opzione per memorizzare le ultime temperature.

Classe 1993, laureata in Lingue e in Giornalismo e nata a Roma. Da sempre sono un’appassionata di scrittura in ogni sua forma: dalla cronaca all’attualità, dalla tecnologia fino all’ambito sanitario. Ho lavorato come soccorritore volontario e sono interessata a tutto ciò che riguarda la cura della persona e la prevenzione. Approfondire le tematiche è il mio unico credo, prima di tutto c’è sempre la Scoperta.

Back to top
sceltatermometro.it